Leadership carismatica

Presupposti

Sviluppare il carisma facendo divenire un uomo dai tratti moderati ed incerti un leader è, nell'immaginario collettivo, sinonimo di cosa impossibile. Trasformare un timido nell'uomo capace di rischiare e decidere, così come nel proporsi, è infatti dai più considerato così distante dalla realtà, da non poter essere neanche pensato in termini razionali. Leader si nasce e non si diventa! O si è carne o si è pesce! Queste le convinzioni che non di rado si sentono ripetere in azienda e che rendono a volte difficile la posizione del formatore. Ma è davvero così? E' cioè impossibile sviluppare il carisma?

La risposta è, come a volte accade per gli argomenti complessi, più articolata della domanda, potendo variare in funzione dell'oggetto di osservazione. Se per leadership carismatica intendiamo, infatti, le capacità di imporsi e di comandare, come le teorie caratteriali di inizio secolo proponevano, la risposta potrebbe essere affermativa. Trasformare i comportamenti stabili di una persona, se pur non impossibile, potrebbe infatti risultare almeno laborioso, richiedendo, se non altro, training complessi di non facile attualizzazione. Se per carisma intendiamo invece la capacità di ispirare e di motivare, di indicare la via e di dare sprint, la nostra visione potrebbe essere diversa, richiamando a comportamenti ed atteggiamenti meno radicati nei nuclei identificativi dell'individuo, da tutti assimilabili e sviluppabili, magari con un po’ di lavoro e di fatica. Sviluppare la leadership, in questo Corso, va inteso in questa direzione, trovando fondamento nell'idea che è leader, non già chi nasce forte, si impone e comanda, quanto invece chi propone una visione del futuro, ne sostiene la sua validità ed è capace di traghettare chi è intorno a lui verso la realizzazione del "sogno". Tale concezione della leadership, che poggia sulle teorie trasformazionali (Bass 1995), si declina in due significati: leadership strategica e leadership relazionale.

Obiettivi

L'obiettivo del presente Corso è di sviluppare la leadership nel duplice senso di:

    • leadership strategica - intesa come capacità di visione aziendale del futuro, capacità di indicare la strada, ispirare, dare senso alle azioni collettive

    • leadership relazionale - intesa come capacità di indurre speranza, convincere, dare fiducia al gruppo dei follower, sapendo al tempo stesso individuare le leve motivazionali più adeguate ed utilizzare uno stile di comunicazione assertivo e persuasivo.

Costituisce parte del primo obiettivo di sviluppo della leadership strategica, la capacità di pensare a lungo termine, di vedere il futuro (mercati esteri, economia globale, forze geopolitiche) di cogliere le opportunità strategiche e di dare la visione (Bass 1985, Kets De Vries 1988, Conger 1989). E' implicita la capacità di definire la vision aziendale così come di pianificare gli obiettivi di lungo periodo, sapendo sfidare l'esistente ed innovare.

Fa invece riferimento al secondo obiettivo di sviluppo della leadership relazionale, la capacità di ispirare ed infondere il senso di speranza, sapendo stabilire il nesso tra gli obiettivi dei singoli e gli obiettivi collettivi, di comunicare in modo sicuro e di costituire nel gruppo un punto di riferimento. E' implicita la capacità di comunicare con stile persuasivo le idee e visioni del futuro, di ispirare e motivare al perseguimento degli obiettivi, di infondere coraggio ed energia e di auto proposizione (Alvesson 1987, Kets De Vries 1988, Gardner e Avolio 1988, Kotter 1999).

A chi si rivolge

I partecipanti a questo Corso sono i manager che si trovano nella condizione di agire quali Attori del Cambiamento e cioè quali agenti propulsori, nella propria unità organizzativa, della transizione dal vecchio al nuovo, dallo status quo ad una diversa condizione, utile alla sopravvivenza dell'azienda. 

Durata

Due giorni.

Metodologia

Modificare comportamenti e nel particolare sviluppare atteggiamenti e modi di essere connessi alla leadership carismatica può non essere semplice. Se per alcune persone decidere e rischiare risulta connaturato al proprio modo di essere e reagire, è per altre difficile radicandosi in convinzioni, atteggiamenti ed emozioni poco vicine se non distanti da ciò che abbiamo definito leadership.

Comprendere cosa si dovrebbe fare, magari traendo esempio da qualche guru non significa infatti che la persona in formazione:

    • sia d'accordo nel renderle il comportamento parte integrante del suo repertorio

    • sia capace di replicarlo e

    • gli sia possibile porlo in essere nella sua realtà.

Considerando tale presupposto è nostro convincimento che, se si vuole davvero sviluppare nelle persone la capacità di porre in essere una leadership carismatica nel senso sopra descritto, occorre:

    • offrire la possibilità di sperimentare delle situazioni di leadership

    • rimuovere le eventuali difficoltà alla messa in atto dei comportamenti auspicati in termini di capacità o di convinzioni

    • verificare la possibilità di porre in essere i comportamenti proposti nella realtà specifica del discente, offrendo occasioni di confronto e dibattito.

Ad un'azione sul piano cognitivo, volta a rimuovere gli eventuali impedimenti ed ostacoli di carattere concettuale, occorre per noi, affiancare un'azione sul piano operativo mirata a coinvolgere il discente sul piano emotivo e comportamentale, con la finalità di rendere l'aula una palestra o laboratorio dove sperimentare se stessi ed i propri comportamenti. Pensiero, emozione e comportamento sono in altre parole gli strumenti di azione, rendendo il Corso stesso al tempo stesso un foro di discussione, un laboratorio dove sperimentarsi ed uno spazio di riflessione dove elaborare emozioni e disposizioni individuali.

Se un tale concetto di Corso può ovviamente essere realizzato con un singolo evento, sia anche costituito da alcuni giorni (nella formula che qui si propone due), è però fuor di dubbio che un per-corso fatto da più eventi aumenti le possibilità di successo; maggiori sono le occasioni di sperimentazione e di discussione e maggiori possono essere infatti i risultati.

Contenuti

Storia del concetto di leadership

    • Le teorie caratteriali

    • Le teorie situazionali

    • Le teorie trasformazionali

La leadership trasformazionale

* Leadership Strategica

    • Visione strategica e prospettica

    • Pianificazione degli obiettivi

* Leadership Relazionale

- Determinanti della carriera

      • Le 8 ancore di Schein
      • Le 5 motivazioni al lavoro di Maslow

- Comunicazione

      • Stili di comunicazione
      • Assertività
      • Comunicazione carismatica

- Gestione del team

      • Comprensione delle dinamiche di gruppo
      • Creazione dello spirito di corpo
      • Empowerment del gruppo
      • Gestione della leadership nel gruppo 

Clicca qui per approfondimenti teorici ed operativi sullo sviluppo della Leadership Carismatica


Contatti

  • Via Cornelio Magni, 39
    00147 - Roma (Rm)

    Tel. 06 5124567 - 06 51604665
    Fax 06 51884150
     
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Leggi l'informativa