La gestione delle emozioni

Presupposti

Noi tutti sentiamo e sperimentiamo emozioni. Siamo più o meno spesso felici, contenti, speranzosi, o invece tristi, delusi piuttosto che impauriti, ansiosi, irritati o arrabbiati. Appassionarsi, così come disilludersi è parte dell'essere umano ed è fuor di dubbio come tale facoltà rivesta un ruolo fondamentale per la vita di ogni uomo così come per il progresso dell'umanità. " …Se Colombo non si fosse appassionato della sua idea e non avesse creduto, al di là della razionalità, in qualcosa di ignoto non si sarebbe scoperta l'America. Se l'uomo non si innamorasse di un partner sarebbe difficile pensare alla sopravvivenza della specie .." e se tutti noi non ci appassionassimo al lavoro, è assai probabile che le nostre performance sarebbero più scadenti.

Se quindi è indubbio come le emozioni rivestano un ruolo positivo e costruttivo per la sopravvivenza dell'individuo e della specie, è però altrettanto indubbio come esse possano rivestire un ruolo dannoso o negativo. Se infatti, non mancano esempi eclatanti di "atti estremi" compiuti da persone sotto l'impeto di qualche "raptus" o passione violenta, non sono a tutti noi sconosciuti i momenti di "sequestro emotivo" (Intelligenza emotiva - Goleman 1995) in cui facciamo o diciamo cose di cui poi ci pentiamo amaramente. Sono i momenti in cui facciamo prevalere "l'istinto", in cui la ragione viene come obnubilata nella sua lucidità.Quale sintesi se vi sono emozioni positive o in altri termini "adattive" per la conservazione dell'individuo e della specie, vi sono altresì emozioni "disadattive", che non solo non sono funzionali ai nostri scopi ma che possono danneggiarci.

Obiettivi del Corso

Scopo del Corso è per l'appunto quello di sviluppare "l'intelligenza emotiva" (Goleman) e cioè di gestire i nostri sentimenti facendo in modo da:

    1. evitare di essere schiavi delle emozioni inadattive e cioè essere preda dei sequestri emotivi

    2. utilizzare le emozioni adattive per il raggiungimento dei risultati personali e lavorativi.

Per raggiungere un tale finalità, in accordo con gli orientamenti di Goleman, si ritiene necessario perseguire tre distinte finalità:

    1. acquisire la Padronanza Emotiva - e cioè saper riconoscere le emozioni, saper comprendere la genesi e lo sviluppo delle emozioni e saper controllare le proprie emozioni

    2. acquisire la Consapevolezza Sociale - e cioè saper ascoltare e comprendere le emozioni degli altri

    3. acquisire l'Abilità Relazionale - e cioè saper influenzare se non "dominare" le emozioni degli altri (negoziare o conquistare la leadership).

A chi è rivolto

Il Corso è indirizzato a tutti coloro che desiderano acqisire il controllo delle emozioni quale chiave per il proprio successo nel lavoro. E' un Corso "di base" che può essere seguito indipendentemente dal grado e dalla funzione  e che può essere accoppiato utilmente ad altri corsi di auto sviluppo.

Durata

Due giorni.

Metodologie

La diversità delle finalità sopra elencate ci ha suggerito l'utilizzo di metodologie differenti. Mentre ci è sembrato più opportuno l'utilizzo della Psicologia Cognitivo Comportamentale per l'acquisizione della padronanza ed il controllo delle emozioni, ci è sembrato più consono l'utilizzo dell'Analisi Transazionale e della Programmazione Neurolinguistica per lo sviluppo della capacità di comprendere le emozioni ed influenzare gli altri, rimandando ai principi del Carrer Counselling (Bolles, Knowdell, Schein, Rogers) per il supporto delle persone nella definizione del loro Piano di Sviluppo.

Contenuti

Le emozioni ed i pensieri

    • Definizione e classificazione
    • Tipi di emozione: adattive ed inadattive
    • Fisiologia delle emozioni
    • Genesi delle emozioni

Tecniche di controllo delle emozioni

    • Principi della Psicologia Cognitivo Comportamentale RET
      • il modello ABC (pensiero - emozione - conseguenze emotive/comportamentali)
      • i pensieri razionali ed irrazionali
      • i fattori di distorsione cognitiva: l'assolutizzazione dei bisogni e delle preferenze, la doverizzazione,
      • la  valutazione del valore personale
      • genesi delle emozioni inadattive
      • la DIB
      • RSA

Tecniche di comprensione delle emozioni altrui

    • Fondamenti dell’Analisi Transazionale
      • gli Stati dell' Io
      • le Transazioni
      • le Posizioni Esistenziali
    • Principi della PNL

Clicca qui per approfondire le tecniche della RET

 

Contatti

  • Via Cornelio Magni, 39
    00147 - Roma (Rm)

    Tel. 06 5124567 - 06 51604665
    Fax 06 51884150
     
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Leggi l'informativa